PERCORSO://“E-laboriamo la teoria”: un’immersione nei “servizi educativi” dell’orvietano

“E-laboriamo la teoria”: un’immersione nei “servizi educativi” dell’orvietano

Liceo delle Scienze Umane – PON –

Il progetto PON Percorso di alternanza scuola lavoro in filiera “ Laboratori per un progetto di vita” – Modulo “E- laboriamo la teoria” ha impegnato nell’a.s. 2018/2019 noi studenti della classe IV B del Liceo delle Scienze Umane di Orvieto.

Abbiamo avuto la possibilità di conoscere più da vicino la realtà del nostro territorio e, in particolare, ci siamo “immersi” nei servizi educativi gestiti dalla Cooperativa Quadrifoglio, finalizzati all’educazione, alla socializzazione e alla semplice custodia dei bambini dai 0 ai 14 anni, quali asili nido, laboratori espressivi e creativi, attività di dopo-scuola specialistico rivolto a bambini e ragazzi con difficoltà negli apprendimenti, così da renderli autonomi nello studio grazie all’acquisizione di adatte strategie didattiche.

Il nostro percorso ha previsto un’efficace complementarietà tra teoria e pratica e le lezioni tenutesi presso l’Aula Magna del nostro Liceo e condotte dai nostri tutors hanno potenziato le nostre conoscenze socio-psico-pedagogiche, con particolare riferimento alle fasce d’età coinvolte dal nostro percorso di alternanza e con un’incursione nel grande ambito dei disturbi del neuro sviluppo.

Abbiamo avuto modo, nella parte attiva del progetto, di partecipare a laboratori proposti ai bambini della scuola dell’infanzia, come “Creative English”, primo approccio alla lingua inglese, oppure “Giochiamo allo Yoga” e “La meraviglia dei sensi”, giochi sensoriali per scoprire la natura e il proprio corpo, elemento naturale per eccellenza, con cui entrare in sintonia per il benessere della mente.

Nel Doposcuola, invece, abbiamo affiancato le docenti,  così da aiutare nello svolgimento dei compiti i bambini con difficoltà di apprendimento, comprendendo meglio il significato di “disturbo specifico dell’apprendimento” e rendendoci conto di quanto siano fondamentali gli strumenti compensativi e dispensativi per un ragazzo che studia e che, senza essi, può sentirsi frustrato e “diverso”.

Ci siamo resi conto che in una società frenetica come quella in cui viviamo c’è una sempre maggiore esigenza di “unire” gli sforzi educativi, di dare supporto alle famiglie e alla scuola, con servizi educativi di qualità che sappiano inserirsi in un campo estremamente delicato, quello dell’educazione delle nuove generazioni, ma altrettanto prioritario.

CLASSE IV B LICEO DELLE SCIENZE UMANE

2019-06-26T15:33:31+00:00giugno 26th, 2019|