L’Istituto d’istruzione superiore Artistica, Classica e Professionale è guidato da un Dirigente scolastico e da un Consiglio d’Istituto composto da genitori, studenti, docenti, personale amministrativo e il cui Presidente è un genitore. Una Giunta esecutiva prepara i lavori del Consiglio d’Istituto.

Il Dirigente è coadiuvato da due collaboratori di cui uno con funzioni vicarie; ad essi si affiancano i responsabili di plesso (uno per la sede del Liceo classico e per il Liceo delle scienze umane ed uno per l’Istituto professionale).

I servizi amministrativi sono coordinati, sotto la responsabilità del Dirigente, dal Direttore dei servizi generali e amministrativi, ad esso fanno capo gli uffici acquisti e patrimonio, contabilità, studenti, personale. La funzionalità è assicurata anche dall’attività degli assistenti tecnici e dai collaboratori scolastici.

Organo decisionale per gli aspetti didattici è il Collegio dei docenti, presieduto dal Dirigente scolastico. Il collegio svolge le sue attività anche attraverso commissioni e dipartimenti disciplinari. Compiti di raccordo e coordinamento, di ambiti definiti dal collegio dei docenti, sono svolte dalle così dette funzioni strumentali. I docenti che assumono tali incarichi si occupano in particolare della realizzazione del POF e della valutazione interna, del coordinamento dei progetti e le attività di orientamento, del supporto alle attività didattiche, della comunicazione, dell’inclusione e dei bisogni educativi speciali.

L’attività didattica quotidiana si realizza nell’ambito della programmazione ed azione dei Consigli di classe; questi sono composti dai docenti delle diverse discipline e per alcuni aspetti allargati ai rappresentati degli studenti e dei genitori; le riunione sono dirette dal coordinatore o dal dirigente.