Progetti comuni

SETTIMANA DELL’ARTE 23 – 28 marzo 2017

Il progetto ha la finalità di attivare processi di cittadinanza attiva stimolando negli studenti il prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente, come fondamento di tutte le forme di cooperazione e solidarietà, ossia atteggiamenti di responsabilità verso il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della comunità di appartenenza. Stimolarli quindi all’elaborazione di idee e azioni finalizzate al miglioramento del contesto di vita e quindi allo sviluppo dell’autoimprenditorialità e del problem solving.

Scuola Accogliente: Murales Cortile Interno ( IPSIA)
Ciceroni Sandwich: gli studenti faranno in prima persona servizio accoglienza ai turisti nei luoghi di ingresso alla città ed ai siti artistici ( IPSIA)
FAI Mattinate del FAI e Giornate di Primavera (tutte le scuole )
Alla scoperta delle opere e della vita di Ippolito Scalza (Liceo Classico)
Drammatizzazione su scorci della vita del “cittadino artista” Ippolito Scalza(Liceo Classico)
Schedatura beni artistici a fini divulgativi per estensione Sito Opera del Duomo (Lic. Class.)
Visite guidate di conoscenza della città (tutte le scuole)
Giornate di Archeologia – Orvieto Tarquinia (Liceo Classico)
Ore Rotundo – lettura ad alta voce di scritti sull’arte(Liceo Artistico)
Esposizione prodotti dei laboratori artistici (Liceo Artistico)

https://goo.gl/forms/RJlFZd9EJxWAbfNo1

SCAMBIO CULTURALE CON IL LICEO BILINGUE CECO/ITALIANO “GYMNAZIUM” DI PRAGA

Scambio culturale tra ragazzi italiani e cechi attraverso soggiorno dei rispettivi partner. L’esperienza ha molteplici finalità didattico-educative: oltre ad un ricco programma di visite a musei , a località di interesse storico e artistico, all’Ambasciata e all’Istituto di Cultura italiana a Praga, offre l’opportunità di vivere una settimana in una famiglia straniera e in un sistema scolastico diverso da quello italiano, allargando gli orizzonti dei nostri ragazzi e sviluppando in essi la consapevolezza di cittadinanza europea.

https://docs.google.com/forms/d/1kJV0t2zDWjS9wQChqcFao2MlDPm8FcsYQr1p3PVoStE/viewform

PROGETTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE IN LINGUA INGLESE E GLI SCAMBI CULTURALI

PET/FIRST: certificazione esterna della lingua inglese.

L’istituto organizza, da molti anni, corsi finalizzati alla preparazione dell’esame per la certificazione esterna dell’Università di Cambridge rivolti alle classi del triennio.

www.cambridgeenglish.org

https://goo.gl/forms/7FNg70o780Rrgcaa2

Cambridge University FIRST/PET Certificate

IMUN: Italian Model United Nations.

L’Associazione “United Network” predispone la formazione e la partecipazione di studenti del triennio ed universitari a simulazioni di sedute dell’Assemblea delle Nazioni Unite, organizzate da Università e da enti accreditati presso l’Onu.

www.unitednetwork.it

https://goo.gl/forms/oXqR0Wqw500Y9yHB2

PEG: Parlamento Europeo dei Giovani.

Il progetto è rivolto ad alunni delle classi del I e II Liceo, che si confrontano con studenti italiani ed europei su temi di attualità politica dell’Assemblea plenaria del Parlamento Europeo.

www.eypitaly.org

https://goo.gl/forms/dV8NIxlJbAO96NbR2

Progetto PEG

AREA INTERNA
Il progetto vuole creare le condizioni per trasformare un paese di creativi in un paese per creativi. In particolare si vuole realizzare un laboratorio di valorizzazione, studio, formazione e realizzazione di contenuti e ricostruzione storica ambientale del tessuto cittadino, articoli museali, gadget turistici della Città di Orvieto e della Regione Umbria con tecniche digitali. In questo spazio si dovrebbe sperimentare la possibilità di creare una start up che abbia come obiettivo la creazione di nuovi prodotti che incorporino il patrimonio storico-artistico e culturale del territorio.

EIPASS

La certificazione EIPASS 7 Moduli User attesta, in maniera oggettiva e neutrale, il sicuro possesso delle competenze intermedie nell’utilizzo degli strumenti dell’ICT

https://goo.gl/forms/C3SSGoBnswtX0dRj2

eipass

PAROLE SOLIDALI vs PAROLE LETALI
Il progetto, che coinvolge l’intero Istituto, si pone l’obiettivo di stimolare, all’interno dell’Istituto, la strutturazione di un tessuto prosociale che garantisca il rispetto delle individualità e la valorizzazione della reciprocità, di creare momenti di confronto tra gli studenti, in cui possano meglio emergere situazioni di sofferenza e disagio, ed uscire quindi dal silenzio. Di sensibilizzare gli studenti alla sollecitudine solidale verso verso il disagio dei propri compagni e stimolare comportamenti prosociali e di cooperazione. Contemporaneammente di sensibilizzare la cittadinanza circa le problematiche adolescenziali che la scuola vive ogni giorno e circa l’utilità di agire in rete con le altre istituzioni ed organismi sociali ed organizzare interventi di sensibilizzazione e di approfondita informazione sui temi del bullismo, cyberbullismo e relative azioni di contrasto al fenomeno. Infine, ma non ultimo, di stimolare gli studenti all’uso consapevole e responsabile delle strumentazioni di rete.

https://goo.gl/forms/H9yBepezQkashBVE2

COSTRUIAMO LE LIFE SKILLS – QUOZIENTE DI LEGALITA’
Il progetto si rivolge agli studenti eletti come rappresentanti di classe nel primo biennio per offrire un breve percorso di formazione utile a potenziare le abilità personali di leader assertivo, attivare processi di auto-consapevolezza, assumere atteggiamenti empatici, accettanti e congruenti, aumentare il senso di autoefficacia e favorire l’emergere di strategie funzionali agli obiettivi.     Obiettivo finale è quello di diffondere nel proprio Istituto relazioni positive e svolgere al meglio il compito istituzionale affidato. Inoltre  si procederà alla raccolta ed interpretazione dei dati forniti dai questionai sul Quoziente di Legalità somministrati nelle singole classi, ed in seguito alla progettazione di attività per le proprie classi e per l’Istituto, suggerite dalla raccolta dati . A fine anno scolastico i rappresntanti si dedicheranno alla organizzazione del “convegno/mostra” dei lavori che le singole cassi hanno strutturato sul tema di Istituto.

https://goo.gl/forms/XacG1qkmHqG1eHX32

IN CORDATA – IL GRUPPO COME RISORSA

Il progetto è finalizzato ad offrire agli studenti con BES uno strumento per affrontare la problematica della percezione del gruppo classe, spesso giudicante e stigmatizzante,  nei confronti del quale nel corso degli anni sviluppano  frequentemente un senso di non fiducia, diffidenza,  che li spinge  a nascondere la piena identità, mascherando i loro bisogni con atteggiamenti a volte di disturbo o provocatori, a volte di disinteresse . Il gruppo è quindi vissuto come esperienza dolorosa, da cui difendersi.   Attraverso l’introduzione della tecnica dell’Auto Mutuo Auto, praticata dal gruppo deglistudenti con BES dell’Istituto, il progetto si prefigge  di capovolgere la percezionedel gruppo, da problema a risorsa, e di prevenire in questo modo la demotivazione o addirittura la dispersione scolastica . Facilitare inoltre il successivo inserimento sociale. L’Auto Mutuo Aiuto consiste in quel processo finalizzato ad aiutare le persone ad aiutarsi, facilitando il confronto e la condivisione delle esperienze problematiche che ciascuno vive, ed affidando al gruppo la soluzione del problema. Il gruppo quindi diventa risorsa per tutti e per ognuno. Diventa l’ambiente e lo strumento attraverso cui potenziare l’autostima, favorire l’inserimento sociale e l’acquisizione di competenze sia disciplinari che trasversali. Inoltre, alla fine del percorso, gli stessi studenti daranno  vita ad un gruppo attivo nell’Istituto,  pronto ad accogliere, sostenere ed aiutare sia i nuovi ingressi con BES sia chi in corso d’anno incontra ostacoli.

https://goo.gl/forms/f5TpLHK0Hn8nB9Gu2 

PUNTO A – PERCORSI DI INDIPENDENZA – PEER EDUCATION PRESS

Il progetto, finanziato dal Comune di Orvieto, ha la finalità di costituire un gruppo di studenti, provenienti da tutte le scuole superiori di secondo grado del territorio orvietano, e formarli alla metodologia della Peer Education, in modo che loro stessi possano diffondere tra i coetanei una sana e corretta riflessione oltre che sani e corretti comportamenti relativamente ai temi di educazione alla salute ed al vivere sociale, più “gettonati” tra gli adolescenti.
I temi di approfondimento scelti dagli studenti saranno oggetto di ricerca, discussione, confronto. La diffusione dei risultati di tale attività, con finalità di educazione tra pari, avverrà attraverso i canali della stampa locale, dei siti delle scuole e/o canali radio locali.

https://goo.gl/forms/5HdinrWzJ4qLLzoF2

MUTUO AIUTO – CAREGIVING SCOLASTICO

Il progetto è finalizzato a  promuovere in ambito scolastico la figura del “caregiver” cioè di “ colui che si prende cura dell’altro e se ne fa carico, lo aiuta a sostenere ed affrontare le difficoltà”.  Con il doppio obiettivo quindi di aiutare a colmare lacune  da una parte ma anche,dall’altra,  di  stimolare lo sviluppo  di un’etica della responsabilità verso se stessi, gli altri e l’ambiente di appartenenza ed attivare quindi comportamenti di cittadinanza attiva e consapevole.

https://goo.gl/forms/Qz8707Zhnk0v5Oxx2

GRUPPO SPORTIVO

Partecipazione a tornei di calcetto e basket tra classi di tutti gli Istituti di Istruzione Superiore di Orvieto . Partecipazione individuale a gare e tornei provinciali, regionali e nazionali.

https://goo.gl/forms/ivaRgsVhhyU9JA842

banner_gss

ALLENA LA MENTE

“Scacchi a scuola – Allena la mente”

Il progetto “Scacchi a scuola – Allena la mente” ha la finalità di offrire uno strumento piacevole e impegnativo utile a favorire lo sviluppo del pensiero formale, la fiducia nei propri mezzi, il rispetto delle opinioni degli interlocutori, l’accettazione del confronto. Utile inoltre a sviluppare concretamente i concetti teorico-pratici elementari del corso di primo livello per portare gli allievi ad una conoscenza abbastanza completa dei fondamenti non solo teorici del gioco.

https://goo.gl/forms/YXeVLVKrmUd6Ary63

EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

Iniziative di informazione e formazione per la prevenzione degli incidenti stradali, conseguenti all’abuso di alcool e sostanze stupefacenti, in collaborazione con la Polizia di Stato.

https://goo.gl/forms/uXKI2hFLQ7rtx0hr2

Polizia di Stato

SPORTELLO D’ASCOLTO

Iniziative per la socializzazione e la prevenzione del disagio, in collaborazione con la ASL e docenti referenti di ciascuna scuola. Svolto in orario curricolare, il progetto prevede di aiutare gli individui e le classi ad innescare percorsi di crescita, intervenendo sulle dinamiche personali e di gruppo,di eliminare situazioni o dinamiche che incidono negativamente sull’apprendimento o sulla serenità della crescita. I destinatari sono gli studenti di tutti l’istituto che ne facciano richiesta Le metodologie riguarderanno incontri personalizzati, lezione dialogata e lavori di gruppo.

https://goo.gl/forms/sm68Ue7c6ZMKd3Md2

sportello_ascolto-1

PEER EDUCATION

Il Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018 della Regione Umbria prevede, per la fascia di età che va dai 14 ai 18 anni, il progetto YAPS (Young And Peer School) che si prefigge di formare docenti e studenti alla metodologia della Peer Education, affinché partecipino attivamente alla realizzazione di azioni integrate per la diffusione di corrette informazioni e corretti stili di vita ai fini della promozione della salute. La Scuola partecipa come interlocutore privilegiato a livello di progettazione ed azione territoriale sulla base del Protocollo di Intesa siglato nel 2016 tra Regione Umbria e Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria. Progetto in rete degli Istituti di Istruzione Superiore di Orvieto, in collaborazione con la ASL per la promozione del benessere a scuola e attraverso la metodologia dell’ educazione tra pari.

https://goo.gl/forms/Dr3yTwF7T5PnOge13

images

ACCOGLIENZA

L’accoglienza si articola in più fasi con progetti ed interventi distribuiti nell’arco dell’intero anno scolastico, dalla prima settimana di scuola. Le iniziative sono mirate a favorire l’integrazione degli alunni nella nuova realtà scolastica e a prevenire l’insuccesso scolastico.

STAR BENE A SCUOLA

Il progetto

è finalizzato a promuovere contatti tra gli allievi delle varie classi, favorire la cooperazione tra insegnanti ed alunni, potenziare l’idea della scuola come luogo d’incontro, scambio, crescita fuori dagli schemi e dai ruoli consueti, consentire esperienze di socializzazione e di espressione della creatività, stimolare interesse per l’attività sportiva intesa come sviluppo e maturazione dell’individuo, promuovere la cultura musicale come momento di aggregazione e socializzazione fra i giovani, promuovere sul territorio l’immagine dell’Istituto.  Le attività sono soprattutto concentrate nell’organizzazione della festa di Natale, della festa di Carnevale e della festa di fine anno scolastico

https://goo.gl/forms/8ksEn6RONGdS901j1

AGGIUNGI UN POSTO IN CLASSE a.s. 15/16

Alfabetizzazione di base; situazioni comunicative; esercitazioni di pronuncia; grammatica operativa; morfologia, ortografia e linguaggi disciplinari;
confronti tra lingue comunitarie; uso di siti Internet dedicati con eserciziari interattivi online per l’apprendimento dell’Italiano; uso di dizionari audio illustrati etc.

OPEN SCHOOL

Apertura pomeridiana della scuola che propone, grazie alla risorsa dei docenti di potenziamento, aiuto e sostegno nei compiti e nella più complessa strutturazione e formazione del metodo di studio ai ragazzi che ne abbiano bisogno.

Alternanza Scuola/Lavoro

UN NUOVO PATTO TRA SCUOLA E MONDO DEL LAVORO

L’alternanza scuola lavoro è un’esperienza educativa, coprogettata dalla scuola con altri soggetti e istituzioni, finalizzata ad offrire agli studenti occasioni formative di alto e qualificato profilo.

Il percorso di alternanza scuola-lavoro offre agli studenti l’opportunità di inserirsi, in periodi determinati con la struttura ospitante, in contesti lavorativi adatti a stimolare la propria creatività. La comprensione delle attività e dei processi svolti all’interno di una organizzazione per poter fornire i propri servizi o sviluppare i propri prodotti, favorisce lo sviluppo del “Senso di iniziativa ed imprenditorialità” che significa saper tradurre le idee in azione. E’ la competenza chiave europea in cui rientrano la creatività, l’innovazione e l’assunzione di rischi, come anche la capacità di pianificare e di gestire progetti per raggiungere obiettivi. È una competenza che aiuta gli individui ad acquisire consapevolezza del contesto in cui lavorano e a poter cogliere le opportunità che si presentano.

Con l’alternanza scuola-lavoro, viene introdotto in maniera universale un metodo didattico e di apprendimento sintonizzato con le esigenze del mondo esterno che chiama in causa anche gli adulti, nel loro ruolo di tutor interni (docenti) e tutor esterni (referenti della realtà ospitante).

L’alternanza favorisce la comunicazione intergenerazionale, pone le basi per uno scambio di esperienze e crescita reciproca.

Non solo imprese e aziende, ma anche associazioni sportive e di volontariato, enti culturali, istituzioni e ordini professionali possono diventare partner educativi della scuola per sviluppare in sinergia esperienze coerenti alle attitudini e alle passioni di ogni ragazza e di ogni ragazzo.

In questa chiave si spiega il monte ore obbligatorio: 400 ore negli istituti tecnici e professionali e 200 ore nei licei che rappresentano un innovativo format didattico rispetto alle tradizionali attività scolastiche e possono essere svolte anche durante la sospensione delle attività didattiche e/o all’estero.

Lo studente in alternanza non è mai un lavoratore, ma apprende competenze coerenti con il percorso di studi scelto in realtà operative.