Dal POF al PTOF

E’ cambiata la modalità di progettazione dell’Offerta formativa della scuola e di come favorire l’affermazione di una coerenza basata su un’analisi reale dello stato dell’arte della nostra scuola  per costruire  il Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

Per la stesura coerente del Piano triennale dell’OF, il primo documento da cui si è partiti è stato il Rapporto di Autovalutazione, sintesi del processo di Avvio del Sistema di Valutazione conclusosi a settembre del 2015. Insieme al Rapporto si è tenuto conto dell’Atto d’Indirizzo della Dirigente in cui molti aspetti erano già stati portati a sistematizzazione.

Il passaggio finale è stata l’approvazione del Consiglio d’Istituto che ha accolto la progettazione del Collegio dei Docenti.

Il documento, frutto di un lungo lavoro, si trova nella sua interezza nel sito e lo si può leggere in tutte le sezioni dal contesto ai risultati, dai processi all’organizzazione, dalle priorità agli obiettivi.

E’ un documento con cui la scuola esplicita nei confronti delle famiglie, degli studenti e della realtà locale i suoi intenti, i suoi mezzi, le linee che intende seguire. Il documento mostra come la scuola persegue la propria “missione” dati gli strumenti disponibili e le strategie adottate.

 

  • illustra gli obiettivi perseguiti, la struttura, l’organizzazione della scuola e le attività che vi si svolgono
  • presenta i progetti, le attività e i servizi offerti dall’istituto
  • illustra le modalità e i criteri per la valutazione degli alunni e per il riconoscimento dei crediti
  • descrive le azioni di continuità, orientamento, sostegno e recupero corrispondenti alle esigenze degli alunni concretamente rilevate.

Rinnovabile annualmente, è lo strumento progettuale per:

  • garantire un’organizzazione sempre più funzionale
  • estendere il campo dell’offerta formativa
  • elevare la qualità dei servizi
  • permettere il confronto con l’utenza, per verificare quelli che sono i reali bisogni di alunni e genitori
  • aprire la scuola al territorio
  • fornire le necessarie informazioni alle famiglie, agli enti locali o ad altri soggetti coi quali la scuola opera.